COME SI PROPONE il Rent to Buy: le 3 fasi della contrattualistica.

Il 98% delle potenziali compravendite Rent to Buy si arenano semplicemente perché la metodologia
e le relative proposte vengono mal presentate, sia dai diretti interessati, sia dagli Agenti Immobiliari.
E' pertanto ovvio e normale che chi non conosce la materia, ricevendo una proposta maldestramente esposta,
non esiti a declinarla.

In 11 anni di esperienza e migliaia di trattative gestite, abbiamo decisamente affinato la nostra tecnica
espositiva e la nostra capacità di rassicurare tutte le parti coinvolte, conducendole per mano
attraverso un percorso costituito da 3 fasi, di cui due precontrattuali ed una contrattuale.

La prima fase, di pura presentazione della proposta economica, consiste nella manifestazione di interesse.

Essa non è assolutamente impegnativa e non ha alcun valore legale: serve semplicemente per dire
al proprietario che siamo interessati acquistare il suo immobile ad un determinato prezzo ed intendiamo
utilizzare la metodologia Rent to Buy, realizzata però a regola d'arte con contratti a norma di legge
predisposti da un Consulente specializzato, esperto e super partes.

Andiamo così a specificare quale modello contrattuale intendiamo utilizzare, citandone i riferimenti di legge
ed evitando così che quanto proposto possa essere confuso con l'affitto con riscatto
o con altre nefandezze similari che purtroppo circolano.

Oltre che per sgomberare il campo dai fraintendimenti, la manifestazione di interesse serve per definire
i futuri accordi contrattuali: prezzo di vendita, durata contrattuale, canone mensile, quota in affitto
e quota in acconto prezzo. Il tutto viene riassunto in uno schema grafico che ne facilita la comprensione.

La manifestazione di interesse riporta anche il nominativo dell'Agente Immobiliare
(se la vendita è intermediata) e l'impegno a riconoscergli la commissione sulla vendita
alla stipula del contratto Rent to Buy (salvo diversi accordi).

La stessa si conclude con l'impegno a far pervenire, qualora le condizioni economiche offerte venissero
ritenute congrue dal proprietario, una successiva "proposta di acquisto irrevocabile".

Con la manifestazione di interesse otteniamo i seguenti obiettivi:

- definiamo esattamente di cosa stiamo parlando onde evitare possibili fraintendimenti;

- evitiamo che gli Agenti Immobiliari impreparati sulla materia "brucino" la trattativa
  con una comunicazione inadeguata;

- mettiamo a disposizione del venditore un Consulente Specializzato da poter interpellare per ottenere
  tutti i necessari chiarimenti;

- diamo modo al venditore di potersi documentare su questo sito.


La seconda fase si attua solamente se il proprietario esprime il proprio apprezzamento per gli accordi
economici che gli sono stati proposti (o ne propone di nuovi che possano stare bene all'acquirente).

Essa consiste nella predisposizione della "proposta di acquisto irrevocabile":
un accordo precontrattuale in cui vengono puntualizzate tutte le intese economiche tra le parti
in modo formale e con tutte le corrette terminologie giuridiche.

Benché predisposta in forma di accordo precontrattuale, la stessa ha valore legale ed impegna,
una volta accettata, entrambe le parti alla stipula della contrattualistica Rent to Buy presso
lo studio notarile designato.

Spesso in questa fase il Consulente Specializzato viene interpellato per qualche chiarimento
dall'avvocato del venditore, al quale è normale che lo stesso si rivolga per far visionare
la proposta ricevuta prima di firmarla per accettazione.

E' pertanto fondamentale, nella compravendita Rent to Buy, la costante disponibilità
di un Consulente preparato al quale potersi rivolgere in qualsiasi momento per chiarire
qualsiasi dubbio o perplessità.

Una volta accettata la proposta entriamo nella terza fase, consistente nella predisposizione
della contrattualistica Rent to Buy da fornire allo studio notarile indicatoci.

Lavoriamo con qualsiasi studio notarile ci venga indicato dalla parte acquirente, sebbene di solito
usiamo i nostri, con i quali si risparmia tempo e denaro: conoscono la nostra organizzazione, sanno
come lavoriamo e come snelliamo loro il lavoro e possono pertanto trattare meglio i nostri Clienti
rispetto ad altri Notai che dovrebbero iniziare a studiarsi la materia partendo da zero.


Se hai compreso quanto è comlessa e delicata la negoziazione dell'accordo Rent to Buy,
sei anche consapevole che senza la nostra guida finiresti per perderti per strada,
come solitamente accade a tutti coloro che pensano di poter fare da soli oppure
si affidano agli Agenti Immobiliari tuttologi.

Ci sono due cose che non tornano mai indietro:
una freccia scagliata ed una trattativa sciupata.

Non bruciarti irrimediabilmente delle opportunità...