MENU

COME EVITARE IL FALLIMENTO con il Rent to Buy preparatorio al concordato

Parliamo di aziende in crisi, ma proprietarie dell'immobile in cui esercitano la propria attività.
Se il bene è già stato in tutto o in gran parte pagato, esiste per loro un'ottima soluzione.

Normalmente, la prassi di salvataggio dell'impresa in crisi (old company, old-co) prevede
la creazione di una nuova società (new company, new-co) sulla quale viene trasferita
la gestione dell'attività imprenditoriale.

Per quanto concerne l'immobile in cui viene esercitata l'attività, lo stesso viene affittato
dalla old-co alla new-co, garantendo così la prosecuzione dell'attività imprenditoriale
ma non garantendo però alla old-co le risorse finanziarie per affrontare un concordato
finalizzato ad evitare il fallimento.

Oggi, grazie alla metodologia Rent to Buy, possiamo gestire queste situazioni in un modo
molto più vantaggioso per tutti i soggetti coinvolti.

Anziché stipulare il classico contratto di affitto a favore della new-co, pianifichiamo invece
l'acquisto, da parte di quest'ultima, dell'immobile di cui la old-co è proprietaria,
garantendole così le risorse finanziarie per gestire la pianificazione del concordato.

Così facendo mettiamo subito in sicurezza l'immobile, proteggendolo, con la trascrizione
del contratto Rent to Buy, da qualsiasi aggressione.

Fatto ciò la old-co sarà in una posizione decisamente migliore per gestire il concordato,
sia esso giudiziale o stragiudiziale. Ma soprattutto avrà scongiurato il pericolo
che l'immobile possa essere svenduto all'asta, facendo venire meno le risorse finanziarie
essenziali per gestire con successo il concordato.

C'è però un punto essenziale: la congruità del prezzo a cui viene alienato l'immobile.
Sia ben chiaro che, in assenza di un prezzo coerente, si configurerebbe una sottrazione
di capitali in danno ai creditori, che potrebbero pertanto agire per ottenere
una revocatoria del contratto Rent to Buy sottoscritto.
Mentre invece, se il prezzo pattuito è congruo, i creditori non hanno alcun interesse
a revocare il contratto Rent to Buy per mandare l'immobile all'asta, dove sarebbe
tristemente svenduto, dopo molti anni, ad un prezzo stracciato.

Si consideri inoltre che, anche nella malaugurata ipotesi in cui la crisi dell'azienda
dovesse sfociare in un fallimento, il curatore fallimentare apprezzerebbe la scelta
dell'amministrazione della old-co di alienare l'immobile in modo graduale
ma ad un prezzo congruo con il Rent to Buy.
Al contrario, una vendita tradizionale ad un prezzo più basso, potrebbe generare
il sospetto che vi sia stata una distrazione di denaro, esponendo l'amministrazione
al rischio di vedersi contestare il reato di bancarotta fraudolenta.

Un consiglio: se la tua azienda è in crisi, contattateci per tempo,
prima che la situazione precipiti...